Home 
Accademia 
Sede 
Cenni storici 
Archivio 
Commemorazioni 
Soci 
Adunanze 
Note scientifiche 
Conferenze 
Annuario 
Pubblicazioni 
Ricostruzione angioina 
Galleria 
Contatti 
Altre Accademie 














//home / Soci /
 
 

Curriculum socio





- Donnarumma Antonio -


Nato a Napoli il 19/02/1930

Laureato all’università di Napoli “Federico II in Ingegneria Navale e Meccanica nell’anno 1960.

Dal 1960 Assistente volontario alla cattedra di Disegno meccanico istituita nello stesso anno 1960 in seguito alla miniriforma Capocaccia

Dal 1965 Assistente Ordinario presso la Cattedra di Disegno meccanico

Dal 1982 Professore Associato di Disegno Meccanico

Dal 1986 Professore straordinario di Disegno meccanico presso l’università di Salerno

Dal 1990 fino al 2002 Professore Ordinario di “ Fondamenti metodi di Progettazione industriale “ presso l’Università di Salerno.

Professore Supplente di Disegno meccanico presso l’Università dell’Aquila

Collaboratore e professore supplente di diversi corsi afferenti all’Istituto di “Costruzione di Macchine” della Facoltà d’Ingegneria dell’Università “Federico II “ di Napoli e al Dipartimento di Ingegneria Meccanica dell’Università di Salerno.

Autore dei Testi:

Antonio Donnarumma - “Disegno di Macchine”, UTET, Torino, 1986

Antonio Donnarumma - “Disegno di Macchine”, Edizione Masson, Milano, 1995

Curatore dell’Edizione Italiana dei Testi:

1. H. Titze , “Elementi di Costruzione i Apparecchiature Chimiche”, Liguori Editore, 1982 , Titolo originale “H. Titze : Elemente des Apparatebaues”, Springer Verlag, Berlin, 1967, Traduzione di A. Donnarumma.

2. C. Pfleiderer, H. Petermann, ” Turbomacchine” Editore Tecniche nuove, Milano, 1986; Titolo Originale “Strỏmungsmaschinen”,Sprinter Verlag, Berlin, 1982, Traduzione di C. P. Cacace e A. Donnarumma

 

Membro di Comitato Scientifico di vari Congressi italiani e stranieri

Campi d’interesse:  Intelligenza artificiale, Statistica applicata alle tolleranze, Logiche non standard con applicazioni alla progettazione.

Socio corrispondente dell’Accademia Pontaniana nel 1987; Socio ordinario dal 1993.  

 

Stralcio della relazione del prof. Michele Pappalardo  letta  in  occasione  della lezione di congedo di Antonio Donnarumma  il giorno 6 dicembre 2002 in Salerno,in “Modelli logici della conoscenza” ,Università di Salerno,dicembre 2002.

 

 “…Nel 1965  diventava Assistente Ordinario presso la Cattedra di Disegno meccanico. Antonio Donnarumma vide immediatamente la potenzialità di tale disciplina, che in quell’epoca era vista come materia ausiliaria di altre con più antica tradizione,prima fra tutte la Costruzione di Macchine.

La discendenza da  materie di alta nobiltà, quali la Geometria descrittiva e  la magica Geometria Proiettiva,  era pressoché dimenticata; in effetti i programmi di allora , nei corsi di disegno tecnico del primo  e secondo anno d’ingegneria,si limitavano all’acquisizione di un minimo di abilità nel disegno manuale e a un po’ di normativa per il disegno più strettamente tecnico.

Ma separare la forma ( cioè il disegno) dal contenuto, cioè disegnare un qualcosa che doveva soddisfare a molte esigenze di tipo funzionale,di resistenza,economico,senza averne consapevolezza, sembrava a Donnarumma una cosa assurda.

Incominciò ad occuparsi delle tolleranze , tentandone un approccio di tipo statistico a livello piuttosto elevato; nello stesso tempo , con l’apparire dei primi plotter , cominciò a realizzare un qualcosa che sarebbe rimasta una componente primaria della sua attività scientifica: concepire  modelli astratti di cose concrete;nella fattispecie,cercare le espressioni relative alla trasformazione del problema grafico in problema analitico,risolverlo, e riportare il risultato in forma grafica   

[v. testi di Disegno di macchine,ed. UTET e Masson e pubblicazioni n. 79,84].

Nacquero così i primi fascicoli concernenti i metodi di rappresentazione  assonometrica      (a centro improprio e proprio) a mezzo plotter.

 Erano i primi anni del 1976 e la Computer Graphics muoveva (almeno in Italia),i primi passi.

Nel 1976 , anno del primo Convegno ADM a Taormina, affrontò il problema delle inverse generalizzate.

Gli anni successivi , animati dal secondo e terzo Convegno ADM,organizzati rispettivamente a Torino e a Napoli ( di quest’ultimo fu anche Presidente), le tematiche ora menzionate venivano vieppiù approfondite; lo strumento matematico era spesso adoperato a livello ragguardevole .

Donnarumma prendeva però una coscienza sempre crescente dell’incertezza che domina la Tecnica. Collaborava con i ricercatori dell’Istituto di Cibernetica di Lancusi (SA) e del CNR di Arco Felice, oltre che con quelli della Medicina Legale di Napoli [Direttore Prof.Carlo  Romano] , alla risoluzione di problemi di analisi delle immagini e di pattern recognition. Il lavoro in collaborazione con la medicina legale portò a risultati molto innovativi; fra tutti i lavori dell’epoca è quasi d’obbligo citare il problema delle analisi delle impronte palatine a fini di riconoscimento, a mezzo di un filtro studiato da Caianiello e dai suoi Collaboratori (tra cui lo stesso Donnarumma): il C-Calculus [pubblicazioni n.12, 20,21,30].

Nei primi anni ’70 incominciavano a diffondersi nel mondo le teorie degli insiemi “sfumati” (les sousensembles flous di Gentilhomme e i fuzzy-sets di Zadeh)

L’impostazione degli studi su tali argomenti era prevalentemente teorica, mentre la risposta del mondo accademico era molto tiepida.

Donnarumma fu uno dei primi a prevederne l’impiego nella Progettazione. In una giornata di studi a Salerno (1978) illustrò un metodo di scelta del modulo di un ingranaggio a mezzo della teoria dei fuzzy sets.Tale articolo fu successivamente pubblicato su “Progettare” della Etas Compass [pubblicazione n.11].

La reazione dell’Accademia non fu troppo favorevole,ma forse si sbagliava, visto che la teoria è oggi universalmente applicata in molti campi, primo fra tutti quello dei controlli …”

 

PRINCIPALI PUBBLICAZIONI

 

1. A.Donnarumma, “Sulla geometria di una tige filettata“ ,La Ricerca , I.. E.. M ., Napoli ,1968 .

2. A.Donnarumma, “Sulla valutazione del grado di precisione ottimale delle lavorazioni in serie”, La Ricerca, , I.. E. M.,Napoli, 1972, n.1.

3. A.Donnarumma, A.Carrino, “Un metodo analitico approssimato per la valutazione del grado di precisione ottimale della lavorazione in serie”, La Ricerca, I. E. M.,Napoli,1975,n. 1.

4. A.Donnarumma: “Sul dimensionamento degli anelli compensatori”, III Convegno AIMETA Cagliari,1976.

5. A.Donnarumma,C.Carrino, “Progetto e disegno automatico di una coppia dentata”,Ingegneria Meccanica,Milano, luglio-agosto 1978.

6. A.Donnarumma, R.De Dominicis, “Un approccio markowiano allo studio del fenomeno di usura”, Disegno di Macchine, Palermo, luglio-settembre 1979 .

7. A.Donnarumma , “Sull’impiego del teorema di Festinger nella ricerca della successione ottimale delle fasi di esecuzione di  un disegno” ,Disegno di macchine, Palermo,luglio- settembre  1979 .

8. A.Donnarumma, “Probleme der automatisierten Zeichnungserstellung”,CAD Computer Graphic und Konstruktion, Wien ,1980 .

9. A.Donnarumma  , G.Ariemma,  “Quotatura  funzionale e costi di fabbricazione”, Macchine,1980  n.6 .

10. A.Donnarumma, A.Carrino, “Su alcuni aspetti stocastici del problema della quotatura  Atti del III Congresso Nazionale A.D.M.,Sorrento,1980 .

11. A. Donnarumma,” Un’applicazione della teoria dei fuzzy-sets al campo della Progettazione meccanica”, Progettare, Milano, giugno 1981.

12. A.Donnarumma, “About the use of C-Calculus in methodical Design” ,W.D.K.n.7, Zuerich 1981,p.102- 107; Busefal,Tolouse,1981, n.7 .

13. B.Apolloni, A.Donnarumma,“Un approccio fuzzy alla Progettazione meccanica” ,Progettare , Milano,luglio- agosto 1981.

14. A.Donnarumma , “Su alcune  proprietà delle inverse generalizzate con riferimento ai problemi di restituzione delle immagini “, Computer Graphics ,Cad ed Elaborazione di immagini, Gruppo Editoriale Jackson,Milano,1981.

15. A.Donnarumma,  G.Sanniti di Baja, “Un metodo per la ricostruzione di superficie ottenute mediante tomografia” , Uomini e Computer Come,Milano,1981.

16. A.Donnarumma, A.Carrino, G.Ariemma, “La teoria dei grafi nei problemi di rappresentazione”,    Uomini e Computer Come, Milano,1981.

17. A.Donnarumma, A.Esposito, S.Vitulano, “ Sulla definizione della topografia della lamiera” , Lamiera, Milano, 1982, n.7  .

18. A.Donnarumma, C.P.Cacace, ” Un confronto tra i metodi di rappresentazione automatizzata di giranti radiali con pale a semplice curvatura”, Progettare ,Milano,1982,n. 26 / 27.

19. A.Donnarumma,   Ueber den automatisierten Entwurf der komplexen Systeme“, W.D.K.  10, Zurich,1983, B.2.

20. A.Donnarumma, C. Buccelli, G.Quaremba, A.Matarazzo, P. De Fazio ,“Sull’analisi computerizzata di impronte palatine a fini di riconoscimento I ”,Il Progettista industriale, Milano,   1983, n. 2. 

21. A.Donnarumma, C. Buccelli, G.Quaremba, A.Matarazzo, P. De Fazio ,“Sull’analisi  computerizzata delle impronte palatine per l’identificazione II  ,  Atti del XXVIII Convegno Nazionale della Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni , Parma,ottobre 1983.

22. A. Donnarumma,“ Analisi dei sistemi semplici e complessi”- Lamiera, Milano,1983 .

23. A.Donnarumma  , “Sul calcolo delle inverse generalizzate a mezzo di autovalori e autovettori”, Atti IV Convegno ADM,Padova,  1983.

24. A.Donnarumma , “Reducing the interactive phase in the automated design and drawing of mechanical and naval structures “, 3th Congress of Marine Technology  ,Athens ,1984,Vol.I .

25. A.Donnarumma ,“Einige Eigenschaften der generaliesierten Inversen im Bezug aufs Problem der Bildrueckgabe  ,CAD Computergraphic und Konstruktion , Wien,1985.

26. A.Donnarumma. ,“Aspetti statistici dei problemi di analisi delle immagini” ,Seminario di studi sulla computerizzazione del Disegno di macchine ’,Salerno  , 1988.

27. A.Donnarumma,” Introduzione ai processi stocastici in problemi strutturali” ,Monografia, Università. di Bologna, 1989.

28. A.Donnarumma, E. Santoro, “ Analisi probabilistica dell’angolo di trasmissione minimo per meccanismi manovella-bilancieri  aventi assegnate tolleranze di fabbricazione “, Meccanica  Italiana,Milano, luglio-agosto 1989.

29. A.Donnarumma,  C.Calculus come operatore di decisione”,   Innovazione, Milano,settembre 1989.

30. A.Donnarumma ,E.Santoro , “L’errore di posizionamento di un manipolatore :Procedure per la scelta delle tolleranze di fabbricazione  Rassegna di meccanica,Milano,1990 .

31. A.Donnarumma, E. del Giudice, V.Sergi , “Controllo della microgeometria di una superficie con sensore laser” , Tecnologia del filo,Milano, 1990,n.6 .

32. A.Donnarumma, E.Santoro , “ Il modello rischio-decisione applicato alla scelta dei cuscinetti a strisciamento”  , Organi di trasmissione, Milano,1990.

33. A.Donnarumma, U.Natale,“Processi decisionali nel dimensionamento di frizioni piane” ,Organi di trasmissione, Milano 1990.

34 A.Donnarumma,E.Santoro, “ Progettazione probabilistico-fuzzy di una coppia dentata” , Organi di trasmissione,Milano,1990.

35. A.Donnarumma, E. del Giudice, “Classificazione di Pattern di visione con la teoria dei fuzzy-sets”, Atti del 7.Convegno A.D.M.,Trento,ottobre. 1991 .

36. A. Donnarumma, M. Pappalardo,” Classificazione automatica di figure piane”. Atti del seminario Internazionale Analisi e Controllo di Sistemi Complessi,  Napoli, 1992. Su Ingegneri, Rivista dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Salerno,  Maggio/Agosto 1992 .

  37. A. Donnarumma, M. Pappalardo, “Metodo di Classificazione Automatica di Figure Piane per la Visione Artificiale”,  VII Congresso ADM, Castelfranco Veneto (PD), settembre 1993.

38. A. Donnarumma, M. Pappalardo, “Classificazione di forme complesse”,  Polish Academy of Sciences, Atti del  2nd  International Scientific Conference Achievements in  Mechanical and Material Engineering (AMME) , p.337,347, Gliwice(PL), November   , 1993 .

39. A. Donnarumma ,M. Pappalardo, “Sull’Impiego di logiche polivalenti per la classificazione  di figure Piane”, Acta do V Congreso Internacional de Expression Grafica   Diseño Industrial ,Oviedo (E)  , 1993.

40. A. Donnarumma, M. Pappalardo,” Metodo di Classificazione automatica di Figure Piane”, Lamiera,Milano,1994 . 

41. A. Donnarumma, M. Pappalardo ,” Classificazione  di forme complesse per la Visione Artificiale.” Ingegneri, Rivista dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Salerno, 10, Gennaio/Aprile, 7-12, Salerno,1994.

42. .A. Donnarumma, M. Pappalardo,” Automatic Classification of Complex Objects”, International Conference on Computer Integrated Manufacuring (C I M), Zakopane (PL), May  1994.

43.A. Donnarumma, M. Pappalardo ,” Su un metodo di riconoscimento di oggetti planari o quasi planari”, VI Congreso Internacional de Expression Grafica, Toledo (E), 26-28 de Mayo ,1994.

44. A. Donnarumma, M. Pappalardo ,” Automatic Control of Cutting Tools in Artificial vision”, Japan-USA Symposium on flexible automation, Kobe (J), July 1994.

45. A. Donnarumma, M. Pappalardo, A. Pellegrino,” Attribuited Cartesian Hypergraphs”, Acta do VII Congreso Internacional de Expression Grafica, tomo II, Vigo (E), 1995 .

46. A. Donnarumma, M. Pappalardo, A. Pellegrino, “Classificazione con i Fuzzy-sets di pezzi meccanici codificati con reti semantiche”,   ADM IX, Caserta, 27-29 settembre 1995 .

47. A. Donnarumma, N. Cappetti, E. Santoro,” Modellazione geometrica di Cricche a Fatica mediante curve Spline”, ADM IX, Caserta, 27-29 settembre 1995 .

48. A. Donnarumma, N. Cappetti, E. Santoro,” Konstruktion auf der Basis der doxastichen Logik“. CIM, Zakopane (PL)  , 1996, ,B. I.

49. .A. Donnarumma, M. Pappalardo,” Automatic Classification of Mechanical Parts by Graph  Grammar”, CIM , Zakopane (PL), 1996, B.II

50. A. Donnarumma, M. Pappalardo, “Classification and Information In Manufacturing Process” IX international Congress  of graphics Engineering, II, Bilbao(E) , 1997.

51. A. Donnarumma, M. Pappalardo, “L’informatica nella progettazione”, Primer Simposio Iberoamericano de Expression Grafica, Cuba, Ottobre 1997.

52. A. Donnarumma, M. Pappalardo,  ” Il disegno ed i suoi collegamenti con la geometria e l’algebra.”, Primer Simposio Iberoamericano de Expression Grafica, Cuba, Ottobre 1997.

53. A. Donnarumma, N. Cappetti, E. Santoro, “Application of Fuzzy Measure to Doxastic Design Process”. ICED 97, Tampere (Finlandia) ,  agosto 1997 .

54. A. Donnarumma, N. Cappetti, E. Santoro,” A Fuzzy Approach to Design Evaluation of an Apron Conveyor for a mechanical Industry”,AMME 98, Zakopane(PL) , 1998.

55. A. Donnarumma, M. Pappalardo.” Logique et dessin ,  Colloque verse la maitrise tecnologique de la technologie au sein de l’Union Europeenne  & des partenaires du pourtour méditarranéen, Casablanc( Maroc), 24-26 Mars 1998.

56. A. Donnarumma, M. Pappalardo, A. Pellegrino ,” Classification and information using fuzzy design”,  APE 98,  Varsavia (PL), Giugno 1998.

57. A. Donnarumma, M. Pappalardo,” Soft Control of Quality Loss”, 7th International Scientific Conference AMME,   Zakopane (PL), December 1998.

58. A.Donnarumma.,  “Problem Tolerancji w inzynierii wspolbieznej “,  Symulacja Procesu Wytwarzania i inzynieria wspolbiezna ,  Machin Engineering, vol.3, n.2-3 ,Wroclaw,1998.

59. A. Donnarumma, M. Pappalardo, “Many Valued Logic in Design”. Procedings of International Conference CIMM 99. In: Computer Integrated Manufacturing, , WNT Varsavia, 1999. 

60. A. Donnarumma, M. Pappalardo, “Uncertainty and information in cell formation problem”, Proceedings of AMST ’99, 5th International Conference on Advanced Manufacturing Systems and Technology (Elso Kulianic ed.), 515-520, University of Udine, Springer Wien NewYork, 1999.

61. A. Donnarumma, M. Pappalardo, A. Pellegrino ,” Uncertainty in manufacturing process: an application to cell formation problem”, Meatip 2-99, Proceedings of the 2nd Assiut University International Conference on Mechanical Engineering Advanced Technology for Industrial Production, 464-468, Assiut, Egypt, March 2-4 ,1999 .

62. A. Donnarumma, N. Cappetti, , M. Pappalardo, E. Santoro  ,“A Fuzzy Design evaluation based on Taguchi Quality Approach”, IPMM ’99, 2nd  International Processìng and Manufacturing of Materials, Hawaii, July 10-15, 1999.

63. A. Donnarumma, M. Pappalardo.,” Designing in Many-Valued Logic”, IPMM’99 2nd  International Processìng and Manufacturing of Materials, 1, 185-189, Hawaii, July 10-15, 1999.

64. A. Donnarumma, M. Pappalardo, R. Pasquino.,” Ricostruzionre tridimensionale mediante le inverse generalizzate a mezzo degli autovettori ed autovalori”, II Congreso Iberoamericano de Expresion Grafica en Ingenieria y Arquitetura, Salta (Rep. Argentina), 22-24 de Setiembre de 1999.

65. A. Donnarumma, M. Pappalardo,.” Many-Valued Logic In Design”, Proceedings of the International Conference CIM ’99, 120-125, Zakopane, 9-12 March 1999.

66. A. Donnarumma, M. Pappalardo, A. Pellegrino, “ Classification in Manufactoring Process”,. 15th ICPR  International Conference on Production Research, 1577-1580, Limerick (Ireland), August 9-12 1999.

67. M. Pappalardo, A. Pellegrino, A. Donnarumma,.” Imprecision in Engineering Design”. 11th ADM: International Conference on Design Tools and Methods in Industrial Engineering, 93-99, Palermo, December 8-11 1999.

68. N. Cappetti, A. Donnarumma, E. Santoro,” A general parameter for global evaluation of design utilising the fuzzy set. International Conference CIM 99, Zakopane (P L), I, 72-81, 1999.

69. N. Cappetti, A. Donnarumma, A. Naddeo.”, Un pianale per veicoli non convenzionali”. Lamiera, settembre, 37(9),   2000.   

70. A. Donnarumma, M. Pappalardo.” Uncertainty in Soft Design”, 3rd  International Conference on   Planned Maintenance, Reliability and Quality, Oxford, England, 30nd -31rd  March  2000.

71. A. Donnarumma, M. Pappalardo,.” Imprecision in Soft Design”. International Meeting GRAPHICA 2000, Ouro Preto,  Brasile, 5-9 Giugno 2000.

72. A. Donnarumma, M. Pappalardo. Maximum Entropy in Soft Design”, MaxEnt 2000 20th International working on Byesian Inference and Maximum entropy  Methods in Science and Engineering , Yvette, France, July 3-13, 2000.

73. A. Donnarumma, M. Pappalardo, A. Pellegrino., “Measure of Independence in Soft Design”. IMC 17, 17th annual Conference of the Irish Manufacturing Committee “Building on the Manufacturing Advances of the 1990’s”, Galway, Eire, August 23-25 2000.(In    stampa  sul Journal of Materials  Processing Technology )

74. A. Naddeo, N. Cappetti, M. Pappalardo, A. Donnarumma.,” Fuzzy Logic Application in Structural Optimisation  of a Support Plate forEelectical Accumulator  in a Motor Vehicle”,  IMC 17: 17th annual Conference of the Irish Manufacturing Committee “Building on the Manufacturing Advances of the 1990’s”, Galway, Eire, August 23-25, 2000.  (In stampa sul  Journal of Materials  Processing Technology)

75. A. Donnarumma, M. Pappalardo. ,“ Features Extraction Using Entropy Models”, AMME 2000 Proceedings of the 9TH  International Scientific Conference on Achievement  in Mechanical & Materials Engineering, Poland, Sopot, October 11-14 2000.

76. A. Donnarumma, M. Pappalardo.,”Selection of a synchromesh with the soft computing.”, IPMM-2001 the 3rd International Conference, Vancouver, British Columbia, Canada, July 29 – August 3,  2001.

77. A. Donnarumma, M. Pappalardo, N. Cappetti, A. Naddeo, “Sensitivity analysis on results of fuzzy optimisation of a support plate for hybrid-propelled vehicle application”, 7th International Conference Florence ATA, 2001.

78. A. Donnarumma, M. Pappalardo, A. Pellegrino.,”Measure of Independence in Soft Design” , Journal of Materials Processing Technology, 124, 32-35, 2001.

79. A.Donnarumma. ,    "Development of the Drawing: from the Magic of Geometry to the Use of Several Logics in Technical Design" , XII Congr.A.D.M.,Rimini,Sept.2001,Invited Lecture.

80. A.Donnarumma,G.Giorleo,“A contribution to the Study of Tolerancing Technology”, Advanced Manfacturing Technology” , 2002,n.1.

81. A. Naddeo, N. Cappetti, M. Pappalardo, A. Donnarumma,  Fuzzy logic application in the structural optimisation of a support plate for electrical accumulator in a motor vehicle.”, Proceedings of the 17th Conference of the Irish Manufacturing committee, 147-156, 2000. Anche in Journal of Materials Processing Technology, ed Elsevier, 120(1-3), January 15, 303-309, 2002.

82. G. Monacelli, V. Petrella, A. Naddeo, A. Donnarumma, N. Cappetti. A study on structural behaviour of a car-onnet during child-head impact, using parametric variational cad/cae modelling techniques and numeric computation by explicit codes. AIAS 02, Parma, settembre 2002.

83. N. Cappetti, A. Donnarumma, A. Naddeo, L. Russo,” D.O.E. about foam CF45 for pedestrian safety in car design”, AMME 2002 International Conference, Zakopane (PL), dicembre 2002.

84. A. Donnarumma . “La Progettazione come metamodello” ,Modelli Logici della Conoscenza” , Fisciano (Salerno),6 dicembre 2002.

85. A. Naddeo, A. Donnarumma, N. Cappetti, G. Monacelli, G. Masciocco,” Experimental characterization of Cellular Foam type CF-45 Blue and its modelling by the FEM explicit code PamCrash: a proposal to characterize foam with a compression test made with controlled strain-rate values, Proceedings of IPMM ’03 19-23 May, Sendai , Japan, 2003.