Home 
Accademia 
Sede 
Cenni storici 
Archivio 
Commemorazioni 
Soci 
Adunanze 
Note scientifiche 
Conferenze 
Annuario 
Pubblicazioni 
Ricostruzione angioina 
Galleria 
Contatti 
Altre Accademie 














//home / Soci /
 
 

Curriculum socio





- Amedeo Lepore -


            Amedeo Lepore è Professore Associato confermato di Storia Economica, settore scientifico-disciplinare SECS-P/12, presso la Facoltà di Economia della Seconda Università di Napoli, dove è titolare dell’insegnamento di Storia Economica. Fino al dicembre 2011, è stato Professore Associato presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, dove è ancora titolare dei corsi di Marketing Evolution e di Storia delle Professioni Economiche (dopo aver ricoperto gli insegnamenti di Storia Economica, di Storia del Marketing, di Storia del Patrimonio Industriale e di Storia Economica delle Relazioni Internazionali).
È docente presso la facoltà di Economia dell’Università “Nostra Signora del Buon Consiglio” [Universiteti “Zoja e Këshillit të Mirë”] di Tirana (Albania), dove è titolare del corso di Storia Economica, a partire dall’anno accademico 2008-2009 fino a oggi, e del corso di Storia Urbana, dall’anno accademico 2011-2012.
È stato docente a contratto, presso la Facoltà di Economia della Luiss (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali) - “Guido Carli” di Roma, dove è stato titolare del corso di insegnamento di Storia dell’Impresa e dell’Organizzazione Aziendale, per l’anno accademico 2009-2010 e per l’anno 2011. Presso questa Università, negli anni accademici 2007-2008 e 2008-2009, ha svolto un corso integrativo di Storia Economica e uno di Storia del Pensiero Economico.
Ha conseguito la Laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, con una tesi in Storia Economica, ottenendo la votazione di 110/110 con lode. Ha vinto il premio di laurea “Epicarmo Corbino”, indetto dall’Associazione “Eco-Napoli” presso la Facoltà di Economia e Commercio, classificandosi al primo posto. Ha superato l’esame di Stato ed è stato abilitato all’esercizio della professione di Dottore Commercialista. È in possesso del titolo di lingua spagnola di livello avanzato, conseguito presso l’Instituto Cervantesdi Napoli.
Ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Storia Economica - dopo essere stato ammesso ed aver frequentato il Dottorato di ricerca (di durata triennale), VIII ciclo, con sede amministrativa presso l’Università degli Studi di Bari -, presentando una dissertazione finale dal titolo L’azienda González de la Sierra nel commercio gaditano tra XVIII e XIX secolo.
È risultato vincitore di una borsa di studio post-Dottorato (di durata biennale), per lo svolgimento di attività di ricerca nell’ambito del Settore di Storia Economica, presso l’Istituto di Storia Economica della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari, per gli anni 1997-1998.
A partire dall’anno 2000, è stato Ricercatore di Storia Economica, confermato al termine del triennio, presso il Dipartimento di Studi Europei, Giuspubblicistici e Storico-economici dell’Università degli Studi di Bari. Dal 2004 in poi, è stato Professore Associato di Storia Economica, presso lo stesso Dipartimento di Studi Europei, Giuspubblicistici e Storico-economici dell’Università degli Studi di Bari. È stato confermato nel ruolo di Professore Associato nell’anno 2007.
È stato Professore a contratto presso la Facoltà di Economia della Libera Università degli Studi “S. Pio V” di Roma, dove è stato titolare del corso ufficiale di Storia Economica, della Moneta, della Banca e delle Assicurazioni, per gli anni accademici 2002-2003, 2003-2004 e 2004-2005.
Inoltre, è stato Professore a contratto presso la Luiss (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali) - “Guido Carli” di Roma, dove ha svolto un corso integrativo di Storia Economica, per l’anno accademico 1999-2000. È stato Professore a contratto presso l’Università degli Studi di Bari (Facoltà di Economia - Sede di Foggia), dove ha svolto un corso di insegnamento di Storia Economica, per l’anno accademico 1998-1999. È risultato idoneo, classificandosi al secondo posto, al concorso per titoli ed esami per il profilo di primo ricercatore, secondo livello professionale, dell’area disciplinare di Storia Economica del Mezzogiorno del C.N.R. (bando n. 310.2.57/10.4 del 4/4/1997).
Ha svolto il corso di insegnamento di Storia e Politica dell’Integrazione Europea, nell’ambito della Scuola di Specializzazione in Diritto ed Economia delle Comunità Europee, presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari, per gli anni accademici 2000-2001, 2001-2002 e 2002-2003. Inoltre, ha svolto la docenza di Storia e Politica dell’Integrazione Europea, nell’ambito del Master in “Management, Economia e Diritto del Governo del Territorio nell’Unione Europea”, promosso dalla Libera Università di Castellanza “Carlo Cattaneo” e dall’Università degli Studi di Bari.
Ha svolto la docenza per un corso di lezioni di “Historia y Política de la Integración Europea”, presso la Universidad Nacional de Mar del Plata (Argentina), nell’ambito della Carrera de Posgrado de Especialización su “Il settore delle piccole e medie imprese nello scenario della globalizzazione. Due esperienze a confronto: Unione europea e Mercosur”, dal 26 febbraio al 2 marzo 2001. Ha svolto la docenza del modulo di “Storia e politica dell’integrazione europea - Historia y Política de la Integración Europea”, nell’ambito dello stage formativo del Corso di Perfezionamento (Carrera de Posgrado de Especialización) su “Piccole e medie imprese e integrazione regionale. Unione europea e Mercosur”, realizzato in collaborazione tra l’Università degli Studi di Bari, la Universidad Nacional de Mar del Plata (Argentina), la Universidad de Morón (Argentina) e la Universidad de Concepción (Uruguay), nel mese di settembre 2006, presso la Facoltà di Economia dell’Università di Bari.
Ha svolto un corso breve di lezioni su “Le fonti elettroniche per lo studio della storia e teoria dello sviluppo economico”, nell’ambito del Dottorato di ricerca su “Storia e Teoria dello Sviluppo Economico”, presso la Facoltà di Economia della Luiss (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali) “Guido Carli” di Roma, nel mese di dicembre 2006. Ha svolto una docenza dal titolo “La storia dell’integrazione europea nel corso di cinquant’anni”, nell’ambito del corso “Jean Monnet” (modulo europeo su “Le merci, la legislazione e il mercato nei Paesi dell’Unione Europea”), presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari, nel mese di giugno 2007. Ha svolto una docenza dal titolo “Globalizzazione e partenariato europeo”, nell’ambito dell’azione “Jean Monnet” (modulo europeo su “La politica di partenariato dell’Unione Europea con i Paesi del Maghreb”), presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Studi “L’Orientale” di Napoli, nel mese di luglio 2007.
Ha svolto una docenza dal titolo “La storia della globalizzazione e dell’integrazione economica europea nel corso di cinquant’anni”, nell’ambito del corso “Jean Monnet” (modulo europeo su “Le merci, la legislazione e il mercato nei Paesi dell’Unione Europea”), presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari, nel mese di maggio 2008. Ha svolto un workshop sulle relazioni tra Storia Economica e Marketing, con docenti delle Università di Bari e di Pisa, presso l’hotel Riva del Sole di Bari, nel mese di giugno 2008. Ha svolto un seminario dal titolo “La ‘coda lunga’: dalla business history alla promozione della conoscenza”, nell’ambito del Dottorato di ricerca su “Storia e Teoria dello Sviluppo Economico”, presso la Luiss (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali) - “Guido Carli” di Roma, nel mese di ottobre 2008.            Ha preso parte all’incontro dal titolo “Di fronte alla crisi: l’incontro tra saperi per ridefinire le categorie dell’economia e del lavoro”, presso l’Unione Industriali di Napoli il 13 marzo 2009. Ha svolto una lezione dal titolo “L’evoluzione del marketing e le strategie di ‘open innovation’ nell’area mediterranea” nell’ambito dell’azione “Jean Monnet” (modulo europeo su “La politica di partenariato dell’Unione Europea con i Paesi del Maghreb”) della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Studi “L’Orientale” di Napoli, presso il CEICC di Napoli, nel mese di giugno 2009. Ha svolto un seminario dal titolo “L’econimia: una nuova disciplina scientifica? Marchionimi italiani e stranieri – Global branding”, presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari, nel mese di maggio 2009. Ha svolto una docenza dal titolo “L’open innovation”, all’interno del “Master 2.0 in Marketig & Comunicazione Digitale”, a cura del Centro Studi Comunicare l’Impresa, a Roma il 22 settembre 2009.
Ha svolto un seminario dal titolo “L’open innovation come opportunità per le imprese di Terra di Lavoro”, presso la Camera di Commercio di Caserta il 4 febbraio 2010. Ha svolto una conferenza dal titolo “Open Innovation, comunicazione digitale e sviluppo”, presso l’Università “Parthenope” di Napoli il 5 febbraio 2010. Ha tenuto una conversazione dal titolo “Rete Open Innovation: giovani, competenze e talenti”, presso la Camera di Commercio di Napoli l’8 aprile 2010. Ha partecipato ad un incontro sul tema “L’open innovation: un’opportunità per lo sviluppo”, presso la Facoltà di Economia della Seconda Università degli Studi di Napoli il 13 aprile 2010. Ha preso parte al Convegno dal titolo “Open Innovation e nuove strategie di sviluppo d’impresa”, presso l’Unione Industriali di Napoli il 19 luglio 2010. Ha preso parte all’incontro sul tema “Impresa sociale, innovazione e legalità”, presso la Sala delle Assemblee del Banco di Napoli il 24 settembre 2010. Ha ricevuto l’incarico per svolgere tre cicli seminariali sul tema “Il processo di globalizzazione e i nuovi strumenti di analisi dei fenomeni economici di lunga durata”, nell’ambito delle attività del Dottorato di ricerca su “Storia e Teoria dello Sviluppo Economico”, presso la Facoltà di Economia della Luiss (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali) “Guido Carli” di Roma, nel mese di dicembre 2010.
Ha preso parte all’incontro dal titolo “How to implement Open Innovation”, con la presenza di Letizia Mortara, presso la sala convegni de “Il Denaro” il 31 gennaio 2011. È intervenuto sul tema “Mediterraneo digitale: una rivoluzione che apre il mercato”, al Convegno dal titolo “Fare impresa 2.0”, presso il Renaissance Naples Hotel Mediterraneo il 4 marzo 2011. Ha partecipato al Convegno dal titolo “Italia quale futuro? Analisi economica attuale e prospettive future del nostro paese”, presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari il 3-4 marzo 2011. Ha concluso i lavori del Customer Forum 2011 dell’Associazione Italiana di Marketing (AISM), dal titolo “I nuovi paradigmi del Marketing Management”, svoltosi a Milano il 14 aprile 2011, con la partecipazione di John Goodman. Ha partecipato al confronto dal titolo “Innovazione e tecnologie per Napoli 2.0”, presso la sala convegni de “Il Denaro” il 12 maggio 2011. Ha preso parte al Convegno dal titolo “Le professioni del Web. La formazione e la specializzazione per affrontare la competizione e per fare business”, presso la Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari il 9-10 giugno 2011. Ha concluso, insieme a Giuseppe Zollo, i lavori del Convegno dal titolo “Verso il World Urban Forum 2012”, presso il Renaissance Naples Hotel Mediterraneo il 1 dicembre 2011. È intervenuto alla sessione sul tema “Rigore e crescita: memorandum del Mezzogiorno per il Governo”, nell’ambito del Convegno dal titolo “Napoli 2020 – Prima Rassegna dell’economia campana e del Mediterraneo”, presso il teatro Mediterraneo di Napoli il 9 dicembre 2011.
Dall’anno accademico 2002-2003, ha fatto parte del collegio di Dottorato di ricerca in “Storia Economica” (ora denominato “Analisi e Storicizzazione dei Processi Produttivi”), presso il Dipartimento di Studi Europei, Giuspubblicistici e Storico-Economici della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari. Attualmente, fa parte del collegio di Dottorato di ricerca in “Storia e Teoria dello Sviluppo Economico”, presso la Facoltà di Economia della Luiss (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali) – “Guido Carli” di Roma.
Inoltre, fa parte dell’albo dei revisori per la valutazione dei programmi di ricerca ministeriale, nel settore di “Storia Economica”. Dall’anno 2010, fa parte della Commissione per la conferma dei ricercatori universitari, per il settore scientifico-disciplinare SECS-P/12. Dal 2011, è membro della Commissione Esaminatrice del Progetto di Ricerca n. 14.01, per il settore SECS-P/12.
Il Prof. Lepore è membro della Società Italiana degli Storici Economici (SISE), dell’Asociación Española de Historia Económica (AEHE), dell’Associazione Italiana per la Storia del Pensiero Economico (AISPE) e del Centro Interuniversitario di Ricerca per la Storia Finanziaria Italiana (CIRSFI). È socio della Società Napoletana di Storia Patria. È socio fondatore della Fondazione “Mezzogiorno Europa”, del cui Comitato Scientifico è membro. È, altresì, membro dell’Assemblea dei Soci dell’Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia (A.N.I.M.I.). Fa parte, inoltre, del Comitato Promotore della Sezione del Centro Italiano per la Storia Sanitaria e Ospitaliera (CISO) per la Campania e del Direttivo della Sezione Campania dell’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI).
Dal 2003, è socio corrispondente dell’Accademia Pontaniana di Napoli, nella Classe di Scienze Morali. Dal 2006, presiede la giuria del premio di meridionalistica “Sele d’oro - Mezzogiorno”. Dal 2008, è membro del Consiglio di Amministrazione della SVIMEZ; dal 2011, è entrato a far parte del Comitato di Presidenza dell’Associazione stessa. Nel 2011, è stato il coordinatore delle iniziative della SVIMEZ per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia e ha fatto parte del relativo Comitato scientifico. Dal 2009 al 2010, ha presieduto il Direttivo dell’Albo dei Promotori Finanziari (APF), sezione VII, per la Campania e il Molise, e, dal marzo 2011, presiede la Commissione Esaminatrice di Napoli della Sezione Territoriale I dello stesso Albo. Dal 2009, presiede l’Associazione “NOI - Napoli Open Innovation”. Dal 2009 al 2010, è stato membro dell’Advisory Board di InnoCrowding Group (USA). Dal 2010, presiede il Comitato Tecnico Scientifico dell’Associazione Italiana di Marketing (AISM), di cui è entrato a far parte nell’anno 2009.
Tanto l’attività scientifica che l’attività didattica di Amedeo Lepore si è divisa in due momenti distinti: una prima fase, durante la presenza e la collaborazione nell’ambito dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, ha visto prevalere interessi contemporaneistici, volti alla realtà economica delle regioni centro-meridionali dell’Italia. Una seconda fase, sviluppata nel corso del Dottorato, del post-Dottorato e di tutta l’attività di ricerca successiva, nell’ambito dell’Università degli Studi di Bari, è legata al prevalere di interessi modernistici, volti in particolare allo sviluppo economico della Spagna e al commercio atlantico, e di interessi sia modernistici che contemporaneistici, volti al processo di integrazione economica europea, all’evoluzione delle relazioni economiche internazionali e del processo di globalizzazione, alle nuove economie emergenti e alla loro storia, all’andamento delle aree regionali meno sviluppate, alla storia delle città, alle origini e all’evoluzione della storia dell’impresa, del commercio, del marketing e della contabilità, oltre che all’impiego di metodologie innovative – a cominciare dalle fonti elettroniche e telematiche – nell’ambito della Storia Economica e delle discipline ad essa collegate.
Amedeo Lepore, in particolare negli ultimi anni, ha svolto un’intensa attività rivolta alla Storia dell’impresa in tutti i suoi aspetti, estendendone il ruolo e valorizzando, con insegnamenti precipui – nell’ambito del Corso di Laurea Magistrale della Facoltà di Economia dell’Università di Bari e del Corso di Laurea Triennale della Luiss di Roma – una disciplina, che, negli Stati Uniti d’America come in Europa, ha conosciuto ampia diffusione e radicamento. Amedeo Lepore si è occupato, a questo proposito, anche di un’attività didattica e di ricerca, imperniata sulle teorie, sui metodi e sulle fonti telematiche applicate all’impresa e alla sua evoluzione, con costanti riferimenti al Web 2.0, al Web semantico, a Wikinomics e all’innovazione aperta di tipo aziendale, che rappresentano territori di frontiera, del tutto inediti nel processo di crescita della disciplina.
Sui temi collegati all’economia aziendale e alla sua evoluzione, ha svolto relazioni a convegni scientifici e pubblicato varie ricerche, tra le quali: il volume dal titolo Mercato e impresa in Europa. L’azienda González de la Sierra nel commercio gaditano tra XVIII e XIX secolo, recentemente pubblicato in una nuova edizione internazionale in Spagna e in Uruguay; il saggio dal titolo Le fonti elettroniche per gli archivi e la storia d’impresa in Italia, nel CD-ROM di AA.VV., Archivi d’impresa. Stato dell’arte e controversie; il saggio dal titolo Globalizzazione, impresa e sviluppo economico in Italia: una prima valutazione in base alle fonti elettroniche, nel volume di AA.VV., Imprenditorialità e sviluppo economico. Il caso italiano (secc. XIII-XX); la monografia, in formato di CD-ROM, dal titolo Nuove metodologie per la Storia Economica. Fonti elettroniche e telematiche; il saggio di Storia dell’Impresa dal titolo Lineamenti di Storia del Marketing, nel volume di AA.VV., Nuovi percorsi della Storia economica; il volume dal titolo L’open innovation come occasione di crescita e di incontro per i talenti del Mezzogiorno, recentemente pubblicato in lingua inglese; il saggio dal titolo La difusión del modelo de Lloyd’s en España: El Lloyd Andaluz, nel volume di AA.VV., Investigaciones históricas sobre el Seguro español; il saggio dal titolo Contabilidad y libros de cuentas de una empresa gaditana: González de la Sierra (1730-1870), nel volume di AA.VV., Nuevos estudios sobre la historia de la contabilidad: orare et rationem reddere; la relazione dal titolo New research methods of Business History, pubblicata negli Atti del “Business History Symposium”, svolto all’interno della 2nd Balkans and Middle East Conference on Auditing and Accounting History, a Istanbul, nell’ottobre 2010. È in questo campo, inoltre, che operano l’Associazione “NOI - Napoli Open Innovation”, di cui è Presidente, e InnoCrowding Group, del cui Advisory Board è stato membro.
Amedeo Lepore, nel corso della sua attività, si è occupato della “questione meridionale” e della storia economica del Mezzogiorno d’Italia, sia con le ricerche sviluppate all’interno dell’Università, che nel campo delle iniziative intraprese con la SVIMEZ, coordinando, tra l’altro, nel Comitato di Presidenza dell’Associazione meridionalistica, il settore che si occupa della Memoria storica e degli Archivi economici, a cominciare da quello della Cassa per il Mezzogiorno.
Su tutta questa materia, ha svolto relazioni a convegni scientifici, seminari e altre iniziative di studio, pubblicando e curando varie ricerche, tra le quali: il volume dal titolo La questione meridionale prima dell’intervento straordinario, con la prefazione di Rosario Villari; il saggio dal titolo Cassa per il Mezzogiorno e politiche per lo sviluppo, nel CD-ROM di AA.VV., Istituzioni ed Economia; il saggio dal titolo La valutazione dell’operato della Cassa per il Mezzogiorno e il suo ruolo strategico per lo sviluppo del Paese, nel numero monografico della “Rivista Giuridica del Mezzogiorno” dedicato a Federalismo e Mezzogiorno, a 150 anni dall’Unità d’Italia; la biografia di Giuseppe Cenzato, nella collana Profili; il saggio dal titolo Il meridionalismo di Giorgio Amendola, nella rivista “Prospettive settanta”; la prefazione e una relazione nel volume dal titolo L’open innovation come occasione di crescita e di incontro per i talenti del Mezzogiorno; il saggio dal titolo Italy and development policies from the golden age to the current crisis: the role of the “nuovo meridionalismo”, nel volume di AA.VV., Economic Policy and Eu Integration; il saggio dal titolo L’impegno della SVIMEZ per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Nuovi percorsi di ricerca per la storia e l’economia del Mezzogiorno, nella “Rivista Economica del Mezzogiorno”; il saggio dal titolo Il dilemma del Mezzogiorno a 150 anni dall’unificazione: attualità e storia del nuovo meridionalismo, nella “Rivista Economica del Mezzogiorno”; il volume della SVIMEZ su 150 anni di statistiche italiane: Nord e Sud 1861-2011.
Amedeo Lepore ha collaborato, negli anni 1990-1992, con l’Istituto di Storia Economica e Sociale della Facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Napoli, presso le cattedre di Storia Economica del Prof. Ennio De Simone e del Prof. Giuseppe Di Taranto, in qualità di cultore della materia. Nella stessa veste, nell’anno accademico 1998-1999, ha collaborato con la cattedra di Storia Economica del Prof. Giuseppe Di Taranto della Facoltà di Economia della Luiss – “Guido Carli” di Roma.
Ha svolto un ciclo di lezioni dal titolo “La questione meridionale dall’unificazione italiana all’integrazione monetaria europea”, presso la Scuola di Alta Formazione per gli Studi Meridionalisti di Eboli dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, dal 6 al 10 luglio 1998. Ha svolto un ciclo di lezioni dal titolo “La storia economica del Mezzogiorno nel contesto europeo”, presso la Scuola di Alta Formazione “Gaetano Filangieri” di San Sebastiano al Vesuvio dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, dal 6 al 10 settembre 1999. Ha svolto un ciclo di lezioni su “L’evoluzione dell’economia del Mezzogiorno tra XIX e XX secolo”, durante il corso di insegnamento di Storia Economica del Prof. Giuseppe Di Taranto, nell’anno accademico 1992-1993, presso la Facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Napoli. Ha partecipato ai seminari coordinati dal Prof. Antonio Di Vittorio, durante il corso di insegnamento di Storia Economica dell’anno accademico 1997-1998 della Facoltà di Economia dell’Università degli Studi di Bari, svolgendo alcune lezioni sul tema “Il commercio atlantico dal XVI al XIX secolo”.
È risultato vincitore di una borsa di studio del C.N.R. per ricerche nel campo delle discipline afferenti al Comitato Nazionale per le Ricerche Tecnologiche e l’Innovazione (bando n. 201.11.19 del 12/7/1990), svolgendo un programma di ricerca su “L’evoluzione dell’innovazione tecnologica in Campania”. Ha preso parte all’attribuzione delle borse di studio “Donato Menichella”, bandite dalla Banca d’Italia nel 1990 e nel 1991, venendo giudicato idoneo all’assegnazione dalla commissione esaminatrice, sulla base di un programma di studio relativo allo sviluppo economico del Mezzogiorno d’Italia negli anni dal 1950 ad oggi.
Ha partecipato ad un progetto di ricerca nazionale, coordinato dal prof. Angelo Varni dell’Università degli Studi di Bologna presso il Centro Studi di Storia del Lavoro di Imola, dal titolo Le città del lavoro. Mercati, reti economico-sociali e trasformazioni urbane (1896-1980). Ha partecipato al progetto “Il mondo degli affari in Puglia in età moderna e contemporanea: realtà economica e lineamenti dottrinali” per le iniziative d’Ateneo 2007-2008 e al progetto “Economia e finanza nell’evoluzione socio-economica della Puglia in età moderna e contemporanea” per le iniziative d’Ateneo 2008-2009.
Ha preso parte al gruppo di lavoro della SVIMEZ per la redazione di una proposta relativa alla Agenzia per lo sviluppo del territorio del Mezzogiorno, pubblicata in “Quaderni SVIMEZ”, n. 26, Roma, luglio 2010 (pp. 1-24). Inoltre, è stato delegato dal Consiglio di Amministrazione della SVIMEZ a coordinare, nell’ambito delle iniziative per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, la redazione e la pubblicazione del volume di statistiche dal titolo 150 anni di statistiche italiane: Nord e Sud, 1861-2011 (con l’apporto della struttura di ricerca dell’Associazione, avvalendosi di prestigiose collaborazioni esterne), oltre che a curare la preparazione di una giornata di studi, svoltasi il 30 maggio 2011 nella Sala della Lupa della Camera dei Deputati, dedicata all’evento dell’unificazione, ai suoi riflessi sulla storia meridionale e all’interpretazione dei dati seriali elaborati per questa occasione.
Il Prof. Lepore ha coordinato, presso il Dipartimento di Studi Europei Giuspubblicistici e Storico-Economici dell’Università degli Studi di Bari, il Gruppo di Ricerca Internazionale di Storia Economica dell’America Latina “Mexico”, formatosi per affrontare alcune tematiche relative alla Storia Economica dell’America Latina, della Spagna e dell’Atlantico in Età Moderna, attraverso lo studio comparato di varie fonti europee ed americane. Ha partecipato ad altre attività e gruppi di ricerca dello stesso Dipartimento di Studi Europei Giuspubblicistici e Storico-Economici.
Amedeo Lepore è intervenuto a numerosi convegni di studio e seminari di carattere nazionale e internazionale, con lo svolgimento di relazioni e comunicazioni di carattere scientifico. Tra gli altri, ha partecipato a:
- “Trade and Industry in Early Modern Europe”, Seminario internazionale organizzato da ESTER (European graduate School for Training in Economic and social historical Research dell’Università di Groningen) e Università di Amsterdam, svoltosi ad Alphen aan den Rijn il 5-8 novembre 1994, presentando un research paper dal titolo The role of the entrepreneur and commercial activities in Cádiz: a point of observation of Spanish economy and colonialism;
- “Medicina e Ospedali: memoria e futuro. Aspetti e problemi degli archivi sanitari”, Convegno nazionale di studi promosso dal Ministero dei Beni Culturali e Ambientali e dalla Soprintendenza Archivistica per la Campania, svoltosi a Napoli il 20-21 dicembre 1996, presentando una relazione dal titolo La memoria della città: fonti archivistiche per la storia dei servizi sociali;
- “I dottorati per la ricerca storica”, Seminario a cura del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Istituto Universitario Orientale e del Dipartimento di Discipline Storiche dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, svoltosi a Napoli il 20 marzo 1997, presentando una relazione dal titolo L’azienda González de la Sierra nel commercio gaditano tra XVIII e XIX secolo;
- “Un Archivio per la città. Bilanci e confronti sulla storia di Napoli”, Convegno internazionale di studi a cura del Comune di Napoli, svoltosi a Napoli il 2-3 ottobre 1997, presentando una relazione dal titolo Linee sull’evoluzione dell’Archivio Storico Municipale;
- “Il Mediterraneo napoleonico. Spazi, merci, idee”, Convegno internazionale di studi a cura del Centro Nazionale di Studi Napoleonici e di Storia dell’Elba, svoltosi a Portoferraio il 21-23 maggio 1998, presentando una relazione dal titolo Le vicende dei traffici coloniali e l’attività di un’impresa mercantile a Cadice nel periodo del blocco continentale;
- “II Encuentro de Trabajo sobre Historia de la Contabilidad” su La Historia de la Contabilidad en España: dos formas de entender la Historia de la Contabilidad, Convegno di studi organizzato da AECA (Asociación Española de Contabilidad y Administración de Empresas) e Universidad de Sevilla, svoltosi a Siviglia, presso il Colegio Mayor Maese Rodrigo di Mairena del Aljarafe (Siviglia), il 24-26 settembre 1998, presentando una relazione dal titolo La diffusione e le suggestioni della contabilità “all’americana” in Italia tra la seconda metà del XIX e l’inizio del XX secolo;
- “Archivi d’impresa e ricerca storica”, Convegno di studi a cura dell’Enel e del Centro Studi per la Documentazione Storica ed Economica dell’Impresa, svoltosi a Bari il 30 ottobre 1998, presentando una relazione dal titolo L’Archivio Storico della città di Napoli. Un contributo alla storia delle aziende pubbliche nel Mezzogiorno;
- “L’Associazionismo economico nell’Italia dell’Ottocento. Dalle Società economico-agrarie alle Associazioni di economisti”, Convegno internazionale di studi promosso dall’Associazione Italiana per la Storia del Pensiero Economico (AISPE) e dall’Università di Pisa, svoltosi a Pisa il 13-16 ottobre 1999, presentando una relazione dal titolo La teoria economica negli atti della Reale Accademia delle Scienze, sezione della Società Reale Borbonica (1817-1861);
- “Management and accounting in historical perspective”, II workshop internazionale a cura dell’European Institute for Advanced Studies in Management (EIASM), svoltosi a Siviglia il 13-14 dicembre 1999, presentando una relazione dal titolo The Gaditanian accounting practice and the management methods of a commercial firm in Cadiz between the XVIII and XIX centuries;
- “III Encuentro de Trabajo sobre Historia de la Contabilidad” su Historia de la Contabilidad: Orare et rationem reddere. La historia de la contabilidad en el milenario del Monasterio Benedictino de Santo Domingo de Silos, Convegno di studi organizzato da AECA (Asociación Española de Contabilidad y Administración de Empresas), Universidad de Burgos e Universidad Autónoma de Madrid, svoltosi a Santo Domingo de Silos il 28-30 giugno 2001, presentando una relazione dal titolo Contabilidad y libros de cuentas de una empresa gaditana: González de la Sierra (1730-1870);
- “Unione Europea: il nuovo ruolo del Mediterraneo”, Seminario internazionale organizzato da AEGEE e CEICC in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, svoltosi a Napoli il 18 gennaio 2002, presentando una relazione dal titolo Le prime globalizzazioni: la leva del commercio nel processo di integrazione fra Mediterraneo ed Atlantico (secc. XVI-XIX);
- “Nelle province dell’Impero”, Colloquio internazionale di studi a cura del Centro di ricerca “Guido Dorso”, svoltosi ad Avellino il 13-15 aprile 2002, presentando una relazione dal titolo Cadice e le “aquile francesi”: economia e assetto urbano di una città al confine tra due mondi;
- “En Busca del Dorado. Conversazioni sull’America Latina”, incontro a cura della sezione venezuelana “Simón Bolívar” della Biblioteca Nazionale di Napoli, svoltosi a Napoli il 30 maggio 2002, presentando una relazione su Cadice, la città americana, tra la fine del siglo de oro e l’emancipazione dei territori d’oltreoceano;
- “Nuove fonti e nuove metodologie di ricerca per la Storia Economica”, Convegno di studi a cura della Società Italiana degli Storici dell’Economia (SISE) in collaborazione con l’Università Cattolica del S. Cuore di Brescia, svoltosi a Brescia il 15-16 novembre 2002, presentando una relazione dal titolo Le fonti elettroniche per la Storia Economica;
- “La contabilità come fonte per lo studio della Storia Economica”, Seminario di studi a cura dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti, dell’Università degli Studi de L’Aquila, della Società Italiana degli Storici dell’Economia (SISE), svoltosi a Pescara e Sulmona il 6-7 giugno 2003, presentando una relazione dal titolo Gli studi di Storia della Contabilità in Spagna;
- “Fourth International Congress of Maritime History”, Congresso internazionale a cura dell’International Maritime Economic History Association, svoltosi a Corfù il 21-27 giugno 2004, presentando, nella sessione dedicata a Ports, Policy and Shipping, una relazione dal titolo The port of Cadix, XVII-XIX centuries;
- “World Habitat Day”, Convegno internazionale promosso da UN-HABITAT (l’Human Settlements Programme dell’ONU), svoltosi a Napoli il 2 ottobre 2006, presentando una relazione introduttiva della relativa sessione, dal titolo Città e creatività;
- “Archivi d’impresa: stato dell’arte e controversie”, Convegno di studi promosso dalla Società Italiana degli Storici dell’Economia (SISE) in collaborazione con l’Istituto Franco Momigliano (ICSIM), svoltosi a Spoleto l’11 novembre 2006, presentando una relazione dal titolo Fonti elettroniche per gli archivi e la Storia d’impresa;
- “Tra Europa e Mediterraneo. Il Regno di Napoli nel sistema imperiale napoleonico”, Seminario di studi promosso dal Centro di ricerca “Guido Dorso” e dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Bicentenario del Decennio Francese 1806-1815, svoltosi ad Avellino il 7-9 giugno 2007, presentando una relazione dal titolo Fonti elettroniche: reti commerciali ed economia tra Europa e Mediterraneo nel periodo napoleonico;
- “Nuovi percorsi della Storia Economica”, Convegno di studi promosso dalla Società Italiana degli Storici dell’Economia (SISE) in collaborazione con l’Università Cattolica del S. Cuore di Brescia, svoltosi a Brescia il 16-17 novembre 2007, presentando una relazione dal titolo Storia del marketing;
- “La memoria visiva di chi pensa e crea. L’importanza della sua conservazione”, Convegno di studi promosso dalla Fondazione “Archivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico”, svoltosi a Roma il 4-5 dicembre 2007, presentando una relazione dal titolo Memoria visiva, fonti elettroniche e mestiere dello storico economico;
- “Napoli fra ieri e domani. La via della povertà”, Incontro promosso da ENI-Napoletanagas, svoltosi a Napoli il 24 aprile 2008, presentando una relazione dal titolo Napoli e la sua economia. Dalla decadenza al riscatto: vecchia e nuova economia, istituzioni, cittadinanza e cultura;
- “L’impresa culturale nel Mediterraneo”, Summer School promossa dall’Università di Studi “L’Orientale” di Napoli, svoltasi a Procida il 22-30 settembre 2008, presentando una relazione dal titolo Culture e impresa. La coda lunga: dalla business history alla promozione della conoscenza;
- “VI Encuentro de Trabajo sobre Historia de la Contabilidad”, Convegno di studi organizzato da AECA (Asociación Española de Contabilidad y Administración de Empresas - Comisión de Historia de la Contabilidad) e Universidad de Valladolid – Departamento de Economía Financiera y Contabilidad, svoltosi a Valladolid, presso la Facultad de Económicas della Universidad de Valladolid, il 5-7 novembre 2008, presentando una ponencia magistral dal titolo Fonti telematiche e storia della contabilità;
- “La memoria audio - visiva: uso dei materiali filmici e sonori per la formazione universitaria e specialistica”, Convegno di studi promosso dalla Fondazione “Archivio Audiovisivo del movimento operaio e democratico”, svoltosi a Roma nei giorni 1 e 2 dicembre 2008, presentando una relazione dal titolo Le fonti filmiche e telematiche per la storia economica;
- “Imprenditorialità e sviluppo economico. Il caso italiano (secc. XIII-XX)”, Convegno di studi promosso dalla Società Italiana degli Storici Economici (SISE) in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano, svoltosi a Milano il 14-15 novembre 2008, presentando una relazione dal titolo Globalizzazione, impresa e sviluppo economico in Italia: una prima valutazione in base alle fonti elettroniche;
- “Marketing, comunicazione digitale e nuova legislazione: patti chiari, ‘coesistenza’ lunga”, Convegno promosso dal Centro Studi Comunicare l’Impresa, dall’Università degli Studi di Bari e dalla Regione Puglia, svoltosi a Bari il 6 luglio 2009, presentando una relazione dal titolo Nuove sfide per internet, social network e new media;
- “L’impresa culturale nel Mediterraneo”, Summer School promossa dall’Università di Studi “L’Orientale” di Napoli, svoltasi a Procida il 21-28 settembre 2009, presentando una relazione dal titolo L’open innovation e lo sviluppo dell’area mediterranea;
- “Marketing & Comunicazione Digitale”, Master 2.0 promosso dal Centro Studi Comunicare l’Impresa, svoltosi a Roma il 22 settembre 2009, presentando una relazione dal titolo L’open innovation;
- “Fare impresa nel Mezzogiorno. Il caso Calabria”, Convegno promosso da Confindustria - Giovani Imprenditori e Mesogea - Associazione per lo Sviluppo delle Relazioni Mediterranee, svoltosi a Lamezia Terme l’11 dicembre 2009, presentando una relazione dal titolo L’open innovation come strumento per la diffusione d’impresa nel Mezzogiorno;
- “Storia del turismo”, Master promosso dal Dipartimento di Studi Geoeconomici dell’Università “Sapienza” di Roma, svoltosi a Roma il 22 marzo 2010, presentando una relazione dal titolo L’evoluzione dei mercati: la teoria della “coda lunga” e il marketing turistico;
- “Seminari di Economia”, Seminario promosso dal Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche dell’Università degli Studi di Salerno, svoltosi a Salerno il 27 aprile 2010, presentando una relazione dal titolo L’evoluzione del marketing all’inizio del XXI secolo e la teoria della “coda lunga”, come paradigma dell’economia postfordista;
- “Settimana delle piccole e medie imprese”, Convegno promosso dalla Rete “Open Innovation” e dalla CONFAPI della Campania, svoltosi a Napoli il 28 maggio 2010, presentando una relazione dal titolo L’open innovation e la piccola e media impresa nel Mezzogiorno;
- “Business History Symposium”, all’interno della 2nd Balkans and Middle East Conference on Auditing and Accounting History, promossa dall’Association of Accounting and Finance Academicians (AAFA) in collaborazione con la Balıkesir Üniversitesi e la Trakya Üniversitesi, svoltasi a Istanbul (Turchia) dal 15 al 18 settembre 2010, presentando, nella Sessione Plenaria del 16 ottobre, una relazione dal titolo New research methods of Business History;
- “L’impresa culturale nel Mediterraneo”, Summer School promossa dall’Università di Studi “L’Orientale” di Napoli, svoltasi a Procida dal 27 settembre al 4 ottobre 2010, presentando una relazione dal titolo Comunicare la storia;
- “Istituzioni ed Economia”, Convegno di studi promosso dalla Società Italiana degli Storici Economici (SISE) in collaborazione con l’Università degli Studi di Trento, svoltosi a Trento il 12-13 novembre 2010, presentando una relazione dal titolo Cassa per il Mezzogiorno e politiche per lo sviluppo;
- “Economic Policy and Eu Integration”, 3d International Scientific Conference, promossa dalla Faculty of Business della Aleksandër Moisiu University di Durrës (Albania), nei giorni 8 e 9 aprile 2011, facendo parte del Conference Scientific Committee e presentando una relazione dal titolo Italy and development policies from the golden age to the current crisis: the role of the “nuovo meridionalismo”;
- “Nord e Sud a 150 anni dall’Unità d’Italia”, Giornata di studi promossa dall’Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno (SVIMEZ), svoltasi alla Camera dei Deputati il 30 maggio 2011, presentando una relazione dal titolo L’impegno della SVIMEZ per il 150° anniversariodell’Unità d’Italia. Nuovi percorsi di ricerca per lastoria e l’economia del Mezzogiorno.
Il Prof. Lepore è autore del volume dal titolo La questione meridionale prima dell’intervento straordinario, con la prefazione di Rosario Villari, pubblicato nel 1991 dalla casa editrice Lacaita di Manduria (pp. 176). Il volume ha vinto il Premio “Sele d’oro – Mezzogiorno” per il 1991 ed ha ricevuto la menzione speciale della giuria del Premio “Basilicata”, sempre per il 1991.
Ha pubblicato una prima edizione, in Italia e in Spagna, della monografia dal titolo L’azienda González de la Sierra nel commercio gaditano tra XVIII e XIX secolo, in attesa dell’edizione definitiva del volume in lingua spagnola. Tale monografia rappresenta la rielaborazione e l’aggiornamento dell’attività di ricerca svolta sui temi del commercio atlantico in Età Moderna.
Ha pubblicato il volume dal titolo Mercato e impresa in Europa. L’azienda González de la Sierra nel commercio gaditano tra XVIII e XIX secolo, Bari, Cacucci Editore, 2000 (pp. 429). Tale volume è stato presentato a Napoli, presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, il 1° dicembre 2000, da Antonio Di Vittorio (Università di Bari), John A. Davis (Università del Connecticut) e Paolo Frascani (Istituto Universitario Orientale); è stato presentato a Cadice, presso il Rettorato dell’Università di Cadice, il 12 febbraio 2001, dai relatori Antonio Miguel Bernal (Università di Siviglia) ed Esteban Hernández Esteve (Banco de España).
Ha pubblicato il CD-ROM dal titolo Nuove metodologie per la Storia Economica. Fonti elettroniche e telematiche, Napoli, Giannini Editore, 2007.
Ha curato il volume dal titolo L’open innovation come occasione di crescita e di incontro per i talenti del Mezzogiorno, Napoli, Denaro Libri, 2009 (pp. 49). Tale volume è stato anche tradotto in inglese, con il titolo Open Innovation as an opportunity of growth and meeting for young talents in Southern Italy, Napoli, Denaro Libri, 2011 (pp. 46).
Ha pubblicato il volume dal titolo Mercado y empresa en Europa. La empresa González de la Sierra en el comercio gaditano entre los siglos XVIII y XIX (con la prefazione di Antonio Di Vittorio, il prologo di Antonio-Miguel Bernal, la presentazione di José Ramón Pérez Díaz-Alersi), Cádiz, Servicio de Publicaciones de la Universidad de Cádiz, 2010 (pp. 476). Tale volume è stato presentato a Cadice, presso la sala Argüelles dell’Aulario de La Bomba dell’Università di Cadice, il 7 febbraio 2011, dal relatore Antonio Miguel Bernal (Università di Siviglia). Inoltre, il lavoro è stato pubblicato in Uruguay, con il titolo Mercado y empresas em Europa: la empresa González de la Sierra en el comercio gaditano entre los siglos XVIII y XIX, in “Estudios Históricos”, Centro de Documentación Histórica del Rio de la Plata y Brasil, vol. 6, 2011.
Ha curato, insieme ad Adriano Giannola, Riccardo Padovani, Luca Bianchi e Delio Miotti, il volume dal titolo 150 anni di statistiche italiane: Nord e Sud 1861-2011, Bologna, il Mulino, collana SVIMEZ, 2011 (pp. 1145), pubblicato in occasione delle celebrazioni del centocinquantesimo anniversario dell’unificazione italiana.
Ha pubblicato il saggio dal titolo Cassa per il Mezzogiorno e politiche per lo sviluppo, contenuto nel CD-ROM di AA.VV., Istituzioni ed Economia, a cura di Andrea Leonardi, Bari, Cacucci Editore, 2011 (pp. 107-165).
Ha pubblicato il saggio dal titolo New research methods of Business History, contenuto nel volume di AA.VV., 2nd Balkans And Middle East Countries Conference on Auditing and Accounting History, vol. 3, Istanbul, MUFAD – AVCIOL, 2011 (pp. 2551-2586).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Italy and development policies from the golden age to the current crisis: the role of the “nuovo meridionalismo”, contenuto nel volume di AA.VV., Economic Policy and Eu Integration, vol. 1, Durrës, Aleksandër Moisiu University, 2011 (pp. 66-102).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Il meridionalismo di Giorgio Amendola, contenuto nel volume di AA.VV., La famiglia Amendola. Una scelta di vita per l’Italia, Torino, Il Rinnovamento – Cerabona Editore, 2011 (pp. 213-248).
Ha redatto la presentazione del volume di A. Bianchi (a cura di), Le Università del Mezzogiorno nella storia dell’Italia unita 1861-2011, Bologna, il Mulino, 2011 (pp. 11-13).
Ha pubblicato il saggio dal titolo L’impegno della SVIMEZ per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Nuovi percorsi di ricerca per la storia e l’economia del Mezzogiorno, in “Rivista Economica del Mezzogiorno”, vol. 3, 2011 (pp. 417-435).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Il dilemma del Mezzogiorno a 150 anni dall’unificazione: attualità e storia del nuovo meridionalismo, in “Rivista Economica del Mezzogiorno”, vol. 1-2, 2011 (pp. 57-90).
Ha pubblicato il saggio dal titolo La valutazione dell’operato della Cassa per il Mezzogiorno e il suo ruolo strategico per lo sviluppo del Paese, in “Rivista Giuridica del Mezzogiorno”, numero monografico dedicato a Federalismo e Mezzogiorno, a 150 anni dall’Unità d’Italia, vol. 1-2, 2011 (pp. 281-317).
Ha pubblicato il saggio dal titolo L’impegno della SVIMEZ per il Sud, in “Mezzogiorno Europa”, n. 2-5, 2011 (pp. 51-55).
Ha pubblicato il saggio dal titolo La difusión del modelo de Lloyd’s en España: El Lloyd Andaluz, contenuto nel volume di AA.VV., Investigaciones históricas sobre el Seguro español, a cura di Jerònia Pons Pons e María Ángeles Pons Brías, Madrid, Fundación Mapfre, 2010 (pp. 81-99).
Ha pubblicato il contributo dal titolo Riannodare i fili di una relazione, in “Mezzogiorno Europa”, n. 2, 2010 (pp. 1-16).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Lineamenti di Storia del Marketing, contenuto nel volume di AA.VV., Nuovi percorsi della Storia economica, a cura di Mario Taccolini, Milano, Vita e Pensiero, 2009 (pp. 215-271).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Globalizzazione, impresa e sviluppo economico in Italia: una prima valutazione in base alle fonti elettroniche, contenuto nel volume di AA.VV., Imprenditorialità e sviluppo economico. Il caso italiano (secc. XIII-XX), a cura di Franco Amatori e Andrea Colli, Milano, Egea, 2009 (pp. 196-220).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Le fonti elettroniche per gli archivi e la storia d’impresa in Italia, contenuto nel CD-ROM di AA.VV., Archivi d’impresa. Stato dell’arte e controversie, a cura di Iginia Lopane, Bari, Cacucci, 2009 (pp. 135-236).
Ha pubblicato il saggio dal titolo La storia della contabilità in Spagna dalle origini a oggi, contenuto nel volume di AA.VV., La contabilità nel bacino del Mediterraneo (secc. XIV-XIX), a cura di Paola Pierucci, Milano, Franco Angeli, 2009 (pp. 206-250).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Contabilidad y libros de cuentas de una empresa gaditana: González de la Sierra (1730-1870), contenuto nel volume di AA.VV., Nuevos estudios sobre la historia de la contabilidad: orare et rationem reddere, a cura di Esteban Hernández Esteve e Begoña Prieto Moreno, Burgos, Diputación Provincial de Burgos, 2008 (pp. 331-356).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Commercio e assicurazioni a Cadice tra età moderna e contemporanea: la presenza dei Lloyd’s, in “Rivista Storica italiana”, anno CXX, fascicolo I, 2008 (pp. 272-293).
Ha pubblicato il saggio dal titolo L’inizio della globalizzazione, in “Storia e Futuro”, n. 16, marzo 2008 (pp. 1-10).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Napoli e la sua economia. Dalla decadenza al riscatto: vecchia e nuova economia, istituzioni, cittadinanza e cultura, contenuto nel quaderno di AA.VV., Napoli fra ieri e domani. La via della povertà, Napoli, Eni-Napoletanagas, 2008 (pp. 10-23).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Cadice e le “aquile francesi”: economia e assetto urbano di una città al confine tra due mondi durante l’età napoleonica, contenuto nel volume di AA.VV., Nelle province dell’Impero, Atti del Colloquio Internazionale di Studi, a cura di Luigi Mascilli Migliorini, Avellino, Edizioni del Centro “Guido Dorso”, 2007 (pp. 449-474).
Ha pubblicato il saggio dal titolo La storia d’impresa in Italia e le nuove frontiere digitali: archivi e risorse telematiche, in “Cultura e impresa”, n. 5, luglio 2007 (pp. 1-75).
Ha pubblicato il saggio dal titolo dal titolo Globalizzazione, in “Mezzogiorno Europa”, n. 2, 2007 (pp. 18-22).
Ha pubblicato il saggio dal titolo dal titolo Alla ricerca del Mezzogiorno perduto. Lineamenti di una storia recente, in “Storia e Futuro”, n. 13, febbario 2007 (pp. 1-7).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Archivi, fonti elettroniche e business history: l’avvio di una ricerca, in “Archivi & Computer”, anno XVI, fascicolo 2, 2006 (pp. 114-135).
Ha pubblicato il saggio dal titolo El puerto de Cádiz en la época moderna y contemporánea, in “Memoria” (Revista Institucional del Archivo General de la Nación de Colombia), vol. 13, 2006 (pp. 38-101).
Ha pubblicato una nuova versione del saggio dal titolo Sulle origini, sull’evoluzione e sullo stato dell’arte della Storia della Contabilità in Spagna, contenuto nel CD-ROM di AA.VV., La contabilità come fonte per lo studio della Storia Economica, a cura di Paola Pierucci, Pescara, Università degli Studi di Pescara, 2006.
Ha pubblicato il saggio dal titolo dal titolo Alla ricerca del Mezzogiorno perduto. Dallo squilibrio alla serendipity?, in “Mezzogiorno Europa”, n. 6, 2006 (pp. 1-16).
Ha pubblicato il saggio dal titolo dal titolo Città e creatività, in “Mezzogiorno Europa”, n. 5, 2006 (pp. 1-13).
Ha pubblicato il saggio dal titolo dal titolo Alla ricerca del Mezzogiorno perduto. Un problema aperto, in “Mezzogiorno Europa”, n. 4, 2006 (pp. 1-26).
Ha pubblicato l’intervento dal titolo La memoria dei matti, contenuto nel volume di AA.VV., La memoria dei matti. Gli archivi dei manicomi in Campania tra XIX e XX secolo, Napoli, Filema, 2006 (pp. 25-32).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Sulle origini, sull’evoluzione e sullo stato dell’arte della Storia della Contabilità in Spagna, in “De Computis (on line)” (Revista Española de Historia de la Contabilidad), vol. 3, 2005, (pp. 33-71).
Ha pubblicato il saggio dal titolo, Il porto di Cadice dal XVI al XIX secolo, in “Storia Economica”, vol. 2-3, 2004 (pp. 405-474).
Ha pubblicato, altresì, il saggio dal titolo Las primeras globalizaciones, in “Memoria” (Revista Institucional del Archivo General de la Nación de Colombia), vol. 11, 2004 (pp. 118-135).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Le fonti elettroniche per la storia economica, in “Cromohs” (Cyber Review of Modern Historiography), n. 8, 2003 (pp. 1-19) – con annessa bibliografia –; poi, anche in “Storia e Futuro”, n. 3, dicembre 2003 (pp. 1-15).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Le vicende dei traffici coloniali e l’attività di un’impresa mercantile a Cadice nel periodo del blocco continentale, in “Rivista Italiana di Studi Napoleonici”, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, Anno XXXII (nuova serie), n. 2, 1999 (pp. 129-160); ora con il titolo «Il mediterraneo napoleonico. Spazi, merci, idee». Le vicende dei traffici coloniali e l’attività di un’impresa mercantile a Cadice nel periodo del blocco continentale, in “Tiempos Modernos” (Revista electrónica de Historia Moderna), vol. 4, n. 9, 2003 (pp. 1-21).
Ha pubblicato l’articolo dal titolo «I “sassolini” di Hänsel e Gretel». Nuove metodologie e fonti telematiche per la storia economica, nella rivista elettronica “Storia del mondo”, n. 6, 2003 (pp. 1-10).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Le prime globalizzazioni: il processo di sviluppo e l’integrazione fra Mediterraneo ed Atlantico (secc. XVI-XIX), contenuto nel quaderno di AA.VV., Unione Europea: il nuovo ruolo del Mediterraneo, Atti del Convegno di Studi “Quo Vadis Europe?” promosso dall’AEGEE (Associations des Etats Généraux des Etudiants de l’Europe) e dal CEICC (Centro Europeo Informazione Cultura e Cittadinanza) in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Napoli, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, 2002 (pp. 36-54); poi, con il titolo Le prime globalizzazioni: il processo di sviluppo e l’integrazione economica tra Mediterraneo ed Atlantico (secc. XVI-XX), in “Historia Actual Online” (Revista Electrónica), anno II, n. 3, 2004 (pp. 117-123).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Lineamenti di storia della contabilità spagnola (secc. XVIII-XIX). Un caso concreto di studio, in “Nuova Economia e Storia”, Pisa, IpemEdizioni, Anno VII, n. 4, 2001 (pp. 65-97).
Ha pubblicato il saggio dal titolo La memoria della città: fonti archivistiche per la storia dei servizi sociali, contenuto nel volume di AA.VV., Medicina e Ospedali. Memoria e futuro. Aspetti e problemi degli archivi sanitari, Atti del Convegno Nazionale di Studi, Napoli-Roma, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale per gli Archivi, 2001 (pp. 237-245).
Ha pubblicato il saggio dal titolo Il dibattito economico negli atti dell’Accademia delle scienze, sezione della Società Reale Borbonica (1817-1861), contenuto nel volume di AA.VV., Associazionismo economico e diffusione dell’economia politica nell’Italia dell’Ottocento. Dalle società economico-agrarie alle associazioni di economisti, a cura di Massimo M. Augello e Marco E. L. Guidi, Milano, Franco Angeli, 2000, vol. I (pp. 201-232).
Ha pubblicato il saggio dal titolo La contabilità all’americana in Italia tra la seconda metà del XIX e l’inizio del XX secolo, in “Nuova Economia e Storia”, Pisa, IpemEdizioni, Anno IV, n. 3-4, 1998 (pp. 351-377).
Ha scritto, nell’ambito di una ricerca curata dall’Università degli Studi di Napoli, il saggio dal titolo La struttura industriale dell’area orientale di Napoli e il parco scientifico e tecnologico, contenuto nel volume di AA.VV., TecnoNapoli: nuove forme di sviluppo e ridisegno urbano, pubblicato nel 1991 dalla casa editrice Lacaita di Manduria, pp. 45-88.
Inoltre, ha in corso di pubblicazione il saggio dal titolo Fonti elettroniche: reti commerciali ed economia tra Europa e Mediterraneo nel periodo napoleonico, nel volume di AA.VV., Tra Europa e Mediterraneo. Il Regno di Napoli nel sistema imperiale napoleonico, Atti del Seminario di studi promosso dal Centro di ricerca “Guido Dorso” e dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Bicentenario del Decennio Francese 1806-1815, svoltosi ad Avellino il 7-9 giugno 2007.
Il Prof. Lepore, tra l’altro, ha diretto la collana di saggistica su “Napoli e il nuovo Mezzogiorno”, pubblicata dalla casa editrice Lacaita. Dal 1986, ha collaborato, in qualità di esperto in studi storici ed economici, con la rivista “la città nuova”, pubblicata dall’editore Gaetano Macchiaroli; dal 1993, ha fatto parte del Consiglio Direttivo della rivista. Nel 1992, ha collaborato con la rivista “Prospettive settanta”, pubblicata da Guida. Dal 1999, collabora con la “Rivista Italiana di Studi Napoleonici”. Collabora, attualmente, alla redazione della “Newsletter” della S.I.S.E. Dal 1994, ha collaborato con la rivista “Nord e Sud”; dal 1995, ha fatto parte del Comitato Scientifico della rivista. Dal primo numero, poi, fa parte del Comitato Scientifico della rivista “Meridione, Nord e Sud nel mondo”. Fa parte del Comitato Tecnico Scientifico della “Rivista economica del Mezzogiorno” della SVIMEZ. Dal 2011, fa parte del Comitato di Redazione della rivista “Storia Economica”.
Ha scritto, per alcune di queste ed altre riviste, i seguenti saggi:
- Politica di sviluppo e centro storico, in “la città nuova” n. 1-2, Napoli, Macchiaroli Editore, 1989 (pp. 37-42);
- L’economia meridionale all’inizio degli anni novanta, in “la città nuova” n. 4-5, Napoli, Macchiaroli Editore, 1990 (pp. 153-160);
- Le ipotesi di sviluppo, in “la città nuova” n. 2-3, Napoli, Macchiaroli Editore, 1991 (pp. 58-64);
- Il meridionalismo di Giorgio Amendola, in “Prospettive settanta”, nuova serie, Anno XIV, n. 1, Napoli, Guida Editori, 1992 (pp. 72-115);
- Giuseppe Cenzato, nella collana Profili, in “la città nuova” n. 3-4, Napoli, Macchiaroli Editore, 1993 (pp. 117-139);
- Alla ricerca dell’Archivio perduto, in “Nord e Sud”, nuova serie, Anno XLI, n. 10, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1994 (pp. 80-88);
- Per una storia dell’industria di Bagnoli. L’utopia della città industriale, in “Nord e Sud”, nuova serie, Anno XLII, n. 1, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1995 (pp. 67-79).
Ha scritto, inoltre, i saggi:
- The role of the entrepreneur and commercial activities in Cádiz: a point of observation of Spanish economy and colonialism, in “Trade and Industry in Early Modern Europe”, a cura della European graduate School for Training in Economic and Social historical Research, Alphen aan den Rijn, University of Amsterdam - 1994, Napoli, Arte Tipografica, 1999 (pp. 79-110);
- The Gaditanian accounting practice and the management methods of a commercial firm in Cadiz between the XVIII and XIX centuries, in II workshop internazionale su “Management and accounting in historical perspective”, Siviglia, 13-14 dicembre1999 (pp. 1-15).
Ha curato, infine, la traduzione dallo spagnolo del lavoro di Albert Carreras, El siglo XX, entre rupturas y prosperidad (1914-2000) [Il XX secolo, tra rottura e prosperità], contenuto nel volume di AA.VV., Dall’espansione allo sviluppo. Una storia economica d’Europa, coordinamento di Antonio Di Vittorio, Torino, Giappichelli Editore, 2002 (pp. 331-484).
È autore di numerose relazioni e presentazioni a scopo seminariale e didattico, con l’impiego degli strumenti telematici e delle nuove tecnologie anche nell’ambito dell’attività di insegnamento, come in quella di approfondimento culturale e scientifico, con costanza di applicazioni e di risultati. Infine, è autore di lavori di carattere divulgativo e di numerosi articoli giornalistici, frutto della collaborazione stabilita, nel corso di diversi anni, con i giornali “Corriere del Mezzogiorno”, “Il Riformista”, “la Repubblica” e “Il Denaro”.

Amedeo Lepore